FAQ

  •  Cosa è la direttiva MID?

    La direttiva europea 2004/22/CE, meglio nota come direttiva MID (Measuring Instruments Directive), è una direttiva comunitaria che si applica agli strumenti di misura e ne regolamenta la produzione, commercializzazione e la messa in servizio.

    La MID è stata adottata dal Consiglio del Parlamento europeo, e porta al superamento dei singoli regolamenti nazionali in ogni Stato Membro. Copre dieci categorie di strumenti di misura  ed è concepita per armonizzare i requisiti per questi strumenti nuovi messi sul mercato o in uso in Europa eliminando le differenze che esistevano fra i vari regolamenti a livello nazionale che limitavano il commercio.
    Questa Direttiva del “nuovo approccio” permette ai fabbricanti di scegliere tra le varie procedure di accertamento della conformità per i loro strumenti. Rafforza gli standard europei e le raccomandazioni OIML, e introduce la nozione di presunzione di conformità a requisiti essenziali. 
    I Certificati di Conformità alla Direttiva MID sono validi in tutta l'Europa. Sarà perciò più facile per fabbricanti introdurre sul mercato i loro strumenti di misura controllati.

  • A quale tipologia di strumenti di misura si applica?

    La direttiva si applica a:

    Contatori dell’acqua
    Contatori Gas e dispositivi di conversione del volume
    Contatori energia elettrica attiva
    Contatori di calore
    Strumenti di misurazione continua e dinamica di liquidi diversi dall’acqua.
    Strumenti per pesare a funzionamento automatico
    Tassametri
    Misure materializzate
    Strumenti per la misura della dimensione
    Analizzatori di gas di scarico

     
  • Chi controlla l'effettiva applicazione del decreto legislativo 2 Febbraio 2007, N° 22?

    In attuazione dell’art.14 del d.lgs. n°22/2007 con Decreto Ministeriale del 29 agosto 2007 il Ministero dello Sviluppo Economico ha individuato i soggetti cui è affidato lo svolgimento della vigilanza sul mercato, attribuendo tale compito alle Camere di Commercio.

  • Chi e’ abilitato al controllo dei sistemi di pesatura per uso legale?

    I laboratori metrologici accreditati dalla CCIAA e gli Uffici Metrici.A tal proposito COOP BILANCIAI HA OTTENUTO L’ACCREDITAMENTO MO 02 ed è quindi in grado di VERIFICARE QUALSIASI STRUMENTO DI PESATURA, PESO-PREZZATURA, CAMPIONI DI MASSA

  • Come posso assicurarmi che sia stata fatta un’installazione con il collaudo corretto e relativa  apposizione del contrassegno di prima verifica?

    L’installatore dello strumento di pesatura deve effettuare la prima verifica utilizzando MASSE CAMPIONE CERTIFICATE in quantità non inferiore al 20% della portata massima dello strumento stesso in conformità alla NORMA EUROPEA EN45501.

    L’esito positivo della verifica prevede il rilascio della DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ e l’apposizione dello SPECIFICO CONTRASSEGNO.
    Ad esempio per una pesa a ponte con una portata massima di 80 t è quindi obbligatorio l’uso di almeno 16t di masse; ESIGETE dunque che l’installatore dello strumento OPERI secondo queste indicazioni.

  • Con che frequenza c’è l’obbligo di controllare i sistemi di pesatura?

    Per gli STRUMENTI AD USO LEGALE (quindi utilizzati per transazioni commerciali) l’obbligo di legge previsto nel DM 182 del 28 marzo 2000 IMPONE UNA CADENZA TRIENNALE. Tale termine può essere anticipato a fronte di una riparazione che comporti la rimozione dei sigilli metrici.
    Per quanto riguarda invece gli strumenti di misura impiegati ALL’INTERNO DEI PROCESSI PRODUTTIVI
    in aziende che operano in garanzia della qualità, la FREQUENZA deve essere CONCORDATA con l’Ente certificatore.

  • Cos’è la verificazione periodica?

    La verifica periodica è una VERIFICA METROLOGICA la cui cadenza è stabilita a norma di legge con CADENZA TRIENNALE per verificare il mantenimento delle caratteristiche metrologiche nel tempo.
    I possessori degli strumenti DEVONO CHIEDERE la verificazione periodica ALLA CAMERA DI COMMERCIO della provincia di competenza oppure AI LABORATORI ACCREDITATI dalle CAMERE DI COMMERCIO, DEI QUALI FA PARTE ANCHE COOP BILANCIAI (ACCRED. N° MO02).

  • Cosa si intende per strumenti di pesatura ad uso legale? A che obblighi sono sottoposti?

    Per USO LEGALE si intende l’impiego dello strumento di pesatura in TRANSAZIONI COMMERCIALI (ivi compresa la vendita diretta al pubblico e la pesatura ed etichettatura dei prodotti preconfezionati), nella PRASSI MEDICA, IN PERIZIE GIUDIZIARIE etc.E’ regolamentata dal D.L. N° 517 del 29/12/92 art.2  pubblicato sulla G.U. N° 306 del 31/12/92.
    Gli strumenti ad uso legale pertanto, oltre ad una VERIFICAZIONE INIZIALE al momento dell’immissione in commercio, devono essere sottoposti ad una VERIFICAZIONE PERIODICA e ad una SORVEGLIANZA DA PARTE DELLE AUTORITÀ COMPETENTI.

  • Da quando la direttiva MID è in vigore in Italia?

    La direttiva MID è stata recepita dallo stato italiano mediante D.Lgs. 2 febbraio 2007, N° 22 “Attuazione della direttiva 2004/22/CE relativa agli strumenti di misura”.
    Il decreto, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 64 del 17 marzo 2007 Supplemento ordinario n° 73/L è entrato in vigore il 18 Marzo 2007.

  • Gli strumenti per pesare a funzionamento automatico di Soc. Coop. Bilanciai hanno passato l'esame di un organismo certificatore?

    Per la linea di strumenti automatici Mercury per l’adempimento delle procedure previste dalla citata direttiva ci siamo rivolti ad uno degli Organismi Notificati più prestigiosi ed autorevoli presenti in Europa: NWML inglese.
    E’ in corso di certificazione anche la linea di strumenti automatici Venus presso il medesimo Organismo Notificato.

1  -  2 >