LA TECNOLOGIA MADE IN ITALY VINCE NEGLI STATES

18 giugno 2012
LA TECNOLOGIA MADE IN ITALY VINCE NEGLI STATES

La Corte d’Appello Federale di Washington riconosce a Coop Bilanciai la validità della propria tecnologia inerente i dispositivi di pesatura digitali (celle di carico)

Coop Bilanciai ottiene negli Usa un'importante vittoria legale in una causa brevettuale intentata dalla multinazionale Mettler Toledo Inc, colosso mondiale nel settore degli strumenti per la pesatura che,accusando di aver violato con questa tecnologia i brevetti Mettler Toledo, aveva chiesto un risarcimento di 20 milioni di dollari.
L’ oggetto del contenzioso era rappresentato dalle celle digitali, componenti fondamentali degli strumenti di pesatura che Cooperativa Bilanciai progetta e produce all’interno dello stabilimento di Campogalliano e che distribuisce su larga scala a livello internazionale.
La battaglia legale ha inizio nel 2006, quando la multinazionale Mettler Toledo chiama in causa Coop Bilanciai attraverso la propria filiale USA B-Tek con l’accusa di violazione di brevetti, inerenti appunto la tecnologia per la pesatura digitale.
Dopo aver ottenuto la vittoria in primo grado nel gennaio 2009 con la sentenza emessa dalla giuria del Tribunale di Beaumont in Texas, l’8 febbraio 2012 con la sentenza definitiva della Corte d’Appello Federale di Washington, viene riconosciuta a Coop Bilanciai in modo incontrovertibile e indiscutibile la validità delle proprie tecnologie.
Coop Bilanciai  ha così vista premiata la propria scelta  di non accettare eventuali patteggiamenti e di affrontare la causa contro un gruppo così importante, forte dell’alta professionalità  profusa per la ricerca e lo sviluppo di questo progetto.
Questo riconoscimento ottenuto negli USA, che in assoluto è il paese più autorevole e più forte difensore della proprietà brevettuale,dimostra tramite il verdetto di una giuria popolare americana in una disputa molto tecnica, che un’azienda italiana non deve temere il sistema giuridico americano. Quando l’azienda si presenta seria e preparata ed ha fiducia in se stessa per non cedere e per difendere la propria reputazione, una giuria statunitense non ha pregiudizi.
Si tratta di un risultato estremamente importante per la credibilità e l’impatto sui mercati del made in Italy, in un momento in cui Coop Bilanciai sta promuovendo e proponendo la sua innovativa tecnologia su scala mondiale.

Coop Bilanciai è stata assistita dall’avvocato Charles Bernardini dello studio Ungaretti & Harris di Chicago.